Procedura Straordinaria per immissione in ruolo scuola secondaria (D.D. n. 510/2020). Esiti prove scritte

UIL Scuola Firenze

Elenco dei candidati che hanno superato la prova scritta del concorso straordinario in Toscana, tutte le indicazioni utili

Procedura straordinaria, per titoli ed esami, per l'immissione in ruolo di personale docente della
scuola secondaria di primo e secondo grado su posto comune e di sostegno di cui ai D.D. n. 510 e n.
783 del 2020.

 in allegato gli esiti delle prove scritte per le classi di concorso di seguito indicate:
• A020 – Fisica
• A042 – Scienze e tecnologie meccaniche
• A050 – Scienze naturali, chimiche e biologiche
• A051 – Scienze, tecnologie e tecniche agrarie
• AD24 – Lingue e culture straniere negli istituti di istruzione secondaria di II grado – Tedesco
• ADSS – Sostegno nella scuola secondaria di secondo grado
• AI55 – Strumento musicale negli istituti di istruzione secondaria di II grado - Percussioni
• B011 – Laboratori di scienze e tecnologie agrarie
• B020 – Laboratori di servizi enogastronomici, settore cucina
• BD02 – Conversazione in lingua straniera - Tedesco


Ai fini della compilazione della graduatoria di merito, i titoli dichiarati nella domanda di partecipazione
saranno valutati in base alla tabella D allegata al bando sopracitato.
I candidati che hanno dichiarato nella domanda di partecipazione titoli non documentabili con
autocertificazione o dichiarazione sostitutiva, dovranno presentarli all' USR Toscana entro e non oltre
quindici giorni dalla data di pubblicazione del presente avviso. La trasmissione andrà effettuata
all’indirizzo di posta elettronica direzione-toscana@istruzione.it indicando nell’oggetto della
comunicazione la seguente dicitura “Presentazione titoli non autocertificabili classe di concorso …- nome e cognome” ed allegando un documento di identità ed una dichiarazione, sottoscritta e
scansionata, di conformità delle copie agli originali in proprio possesso.
Non dovranno essere presentati i titoli che sono stati autocertificati o documentati con dichiarazione
sostitutiva, ai sensi degli artt. 46 e 47 del D.P.R. 28 dicembre 2000, n. 445, in sede di presentazione della
domanda di partecipazione alla procedura concorsuale quali, ad esempio:
- Abilitazioni specifiche;
- Titoli di specializzazione;
- Titoli di studio compresi i diplomi di perfezionamento;
- Titoli di servizio (come precisato dall’Ufficio per la semplificazione amministrativa del Dipartimento
della funzione Pubblica).
Ai fini dell’elencazione completa dei titoli da non presentare, in quanto già documentati con
autocertificazione o dichiarazione sostitutiva, si rinvia ai citati artt. 46 e 47 del D.P.R. 445/2000.
In base a quanto disposto dall’art. 14, comma 4, del bando di concorso “L’amministrazione si riserva di
effettuare idonei controlli sul contenuto della dichiarazione di cui al comma 2, ai sensi dell'art. 71 del
citato DPR n. 445 del 2000. Le eventuali dichiarazioni presentate in modo incompleto o parziale possono
essere successivamente regolarizzate entro i termini stabiliti dal competente USR. Qualora dal controllo
emerga la non veridicità del contenuto della dichiarazione, il dichiarante decade dai benefici
eventualmente conseguiti sulla base delle dichiarazioni non veritiere. Le dichiarazioni mendaci sono
perseguite a norma di legge”.
Si ricorda che secondo quanto previsto dall’art 2, comma 6, del bando di concorso “I candidati sono
ammessi alla procedura con riserva di accertamento del possesso dei requisiti di ammissione. In caso di
carenza degli stessi, l'USR responsabile della procedura dispone l'esclusione dei candidati in qualsiasi
momento della procedura stessa”.

Data
23-04-2021
Condividi su: