Incontro all'Ufficio Scolastico Regionale

UIL Scuola Firenze

Sintesi dell'Incontro appena concluso su formazione docenti.

Presiede l'incontro l'ispettore Roberto Martini ed è presente il Dott. Mirko Fleres. Emilia Menichini docente coordinatrice regionale formazione.

Per UIL Scuola partecipano Cristiano Di Donna e Carlo Romanelli.

L'isp. Martini illustra come in Toscana si siano attuati i piani di ambito. << Come USR si è cercato di attuare la medesima metodologia con incontri in presenza e lavoro in piattaforma. Si tratterà quindi di valutare la ricaduta effettiva. >>

In relazione all'obbligatorietà della formazione previsto dalla legge 107 si ribadisce che non si parla di obbligo delle 25 ore ma di esperienze significative.

Riguardo al piano di formazione della scuola questo deve essere in linea con i bisogni della scuola e coerente con il PTOF, fermo restando la libertà di scelta del docente.

La Uil Scuola, inoltre ha rappresentato come da alcune Istituzioni scolastiche e da qualche Dirigente sia stato mal interpretato il senso della formazione. Utilizzando, a volte, formule fantasiose rispetto alla formazione dei docenti.

A tal proposito l'Ufficio Scolastico Regionale si è impegnato per fare una nota esplicativa in relazione ai seguenti aspetti:

- Libertà di scelta del docente

- Riconoscimento pieno della formazione già fatta dai docenti

- Specifica che il piano della formazione è un piano per la scuola non un obbligo per il docente.

In fine, si ricorda come gli impegni di spesa in relazione alle attività debbano essere "impegnati" entro il 31 agosto mentre i corsi potranno protrarsi anche successivamente.

Data
21-03-2017
Condividi su: