Capire i bisogni delle scuole piuttosto che inventare modelli e sistemi

UIL Scuola Firenze

TUTOR ANPAL - ALTERNANZA SCUOLA LAVORO

 

 

Siamo preoccupati da quanto affermato dal Presidente Anpal, Maurizio Del Conte,  che nel commentare l’arrivo nelle scuole dei Tutor Anpal – “parla di passaggio da un sistema autogestito ad un sistema di controllo di risultati effettivi”.

Ci piacerebbe sapere  - commenta Pino Turi, segretario generale della Uil Scuola -  su quali basi e con quali strumenti normativi possa intervenirein quella che è attività di progettazione e responsabilità di stretta competenza delle singole istituzioni scolastiche che, per legge,  sono autonome e, al più, autogovernate.

L’arrivo dei tutor servirebbe, secondo l’Anpal, a fornire alle scuole "assistenza per seguire il percorso di inserimento e non lasceranno i presidi, i professori e i tutor scolastici da soli in questo lavoro".

Ci auguriamo che nella confusione istituzionale e in quella della campagna  elettorale sia una delle tante fake news. Se veramente si vuole dare un supporto alle scuole, occorre innanzitutto porsi con rispetto e capire i bisogni delle scuole piuttosto che imporre modelli e sistemi che nulla hanno a che fare con l’attività educativa della scuola.

Data
31-01-2018
Condividi su: